Gengive

Malattia gengivale

Gengivite

Gengivite e parodontite, note anche come malattie gengivali, sono molto comuni,  ma possono essere prevenute attraverso una buona igiene orale.

Gengivite = infiammazione gengivale
Parodontite = perdita dell’osso alveolare

Cos'è l'infiammazione gengivale (gengivite)?

Le gengive sane sono pallide, rosa e compatte. Il tessuto gengivale agisce da barriera e si adatta saldamente al dente. Gengive sane non sanguinano quando si spazzola o si pulisce tra i denti.

Gengive rosse, gonfie e sanguinanti sono segni di gengivite (infiammazione delle gengive). Se non trattate, possono portare a parodontite,perdita di tessuto osseo intorno al dente. Circa il 40% degli adulti soffre di parodontite, spesso senza saperlo. Gengivite e parodontite si sviluppano lentamente e spesso senza dolore. Prima le malattie vengono diagnosticate e trattate, meglio è.

Che cosa causa la gengivite?

Una pellicola appiccicosa chiamata placca dentale si forma costantemente sui denti. Se non si pulisce correttamente, la placca verrà trascurata, specialmente tra i denti e lungo la linea gengivale. Quando la placca si accumula in queste zone, provoca gengive infiammate (gengivite), ovvero arrossamento e gonfiore. Le gengive infiammate possono sanguinare quando si puliscono i denti.

Si può prevenire la gengivite

Si può fare molto da sé per prevenire e far fare retromarcia alla malattia parodontale attraverso una corretta igiene orale. Lavarsi i denti due volte al giorno. Una volta al giorno, pulire anche tra i denti utilizzando scovolini interdentali, Mini Flosser o filo interdentale. Potrebbe essere necessario anche uno spazzolino speciale per la pulizia di aree difficili da raggiungere.

Chiedere al dentista o igienista dentale consigli e istruzioni.

Prevenire l’infiammazione gengivale

Se si sospetta un'infiammazione gengivale, contattare il dentista. La collaborazione con il professionista dentale è della massima importanza per un risultato positivo, anche dopo il completamento del trattamento. Controlli regolari in combinazione con la propria cura domiciliare sono fondamentali per evitare che i problemi ritornino.

Segni di gengivite

  • Gengive rosse e gonfie
  • Sanguinamento mentre si spazzola

 

Healthy gums

Gengive sane

Gum inflammation

Gengive infiammate

Parodontite

Se la placca non viene rimossa, continua a crescere tra dente e gengive (solco gengivale). Sulla superficie radicolare del dente, la placca può indurirsi in tartaro che ha una superficie ruvida dove i nuovi batteri si attaccano ancora più facilmente. Questi batteri contribuiscono alla perdita di osso attorno al dente. L'infiammazione delle gengive si è sviluppata in parodontite.

Man mano che l'osso intorno al dente si decompone gradualmente, il dente perde sempre più il suo attacco. È un processo lento che è spesso indolore e passa inosservato. Col tempo, il dente si allenterà e, nel peggiore dei casi, potrebbe andare perso.

Cercare sempre aiuto in caso di gengivite

Se si sospetta un'infiammazione gengivale, contattare il dentista. La collaborazione con il professionista dentale è necessaria per un risultato positivo, anche dopo il completamento del trattamento. Controlli regolari in combinazione con la propria cura domiciliare sono fondamentali per evitare che i problemi ritornino.

Proseguendo la navigazione sul nostro sito web acconsenti ai nostri termini. Per saperne di più sui Termini e Condizioni d’Uso di TePe.